ESES Ente Scuola Edile Salerno Ente Scuola Edile Salerno. Servizi formativi per il settore delle costruzioni    
HomepageHome ContattaciContattaci  
 
Servizi formativi per il settore delle costruzioni
L’Ente Scuola Edile Salerno è stato istituito nel 1980 a norma del contratto collettivo di lavoro per le imprese edili, ad opera dell’Associazione Costruttori e delle organizzazioni sindacali Fillea-Filca-Feneal della provincia di Salerno, per svolgere attività di formazione e di aggiornamento professionale.
 
Home
La scuola
La storia
Organizzazione
Catalogo iniziative formative
Pubblicazioni
Comunica con noi
Protocolli d'intesa
ESESInforma
 

Nel rispetto di quanto stabilito nelle norme che regolamentano i contratti e gli accordi collettivi della categoria, la missione dell’Ente Scuola Edile Salerno è quella di dare impulso alla istruzione professionale come mezzo essenziale per la formazione delle maestranze edili della provincia di Salerno ed in generale in tutti i comparti produttivi attraverso:
1. la promozione, organizzazione ed attuazione in ambito territoriale, di iniziative formative rivolte a giovani che si affacciano per la prima volta al mondo delle professioni edili;
2. la qualificazione e la riqualificazione nonché la specializzazione e l'aggiornamento di operatori, tecnici ed imprenditori del settore per far fronte alle innovazioni ed alle emergenze che provengono dal mercato del lavoro
3. la partecipazione attiva all'organizzazione di convegni, incontri ed iniziative culturali volte all'innalzamento degli standard qualitativi dei servizi offerti dalle imprese e la promozione di metodologie innovative di intervento.

Ha iniziato la sua attività nel 1981 e sin dall’avvio l’impegno è stato rivolto alla definizione di percorsi di sviluppo, differenziati in base alle esigenze manifestate dalle imprese ed alle specificità settoriali o tipologiche.
La Scuola si è caratterizzata come una struttura capace di rispondere da una parte, ai bisogni imposti dal mercato del lavoro, dal rinnovamento tecnologico, dalla nuova organizzazione produttiva delle imprese e, dall’altra, alla domanda di qualificazione ed aggiornamento professionale proveniente dai giovani e dagli stessi lavoratori del settore.
Le scelte, che hanno determinato le politiche formative, sono state operate sulla base di due criteri fondamentali:

  • la domanda reale proveniente dal mercato del lavoro e dalle imprese;
  • la qualità dell’intervento formativo.

La realizzazione degli interventi progettati dalla Scuola, che hanno attivato una pluralità di servizi di informazione, formazione, innovazione finalizzati alla crescita complessiva del sistema delle imprese edili ed allo sviluppo di sinergie territoriali tra strutture produttive e mondo della formazione, dell'università e della ricerca, ha richiesto un forte investimento iniziale in termini conoscitivi.
Una valutazione organica dei fabbisogni delle imprese nelle aree chiave per la loro competitività rispetto alle sfide del mercato, articolata secondo variabili territoriali, dimensionali e settoriali, è stata condizione indispensabile per assicurare l'efficacia e l'integrazione degli interventi di formazione attuati nel tempo.
La conoscenza puntuale dei vincoli e delle risorse che attualmente connotano l'evoluzione delle imprese edili nel contesto meridionale, ha consentito alla Scuola di predisporre percorsi professionalizzanti coerenti con i fabbisogni rilevati e al sistema associativo di rappresentanza imprenditoriale, che è una delle leve in grado di incidere significativamente sulla crescita del tessuto economico e produttivo locale, di potenziare ed innovare la propria offerta di servizi di informazione e supporto.
A questi elementi si è nel tempo aggiunta ed affermata la concezione del lavoro della Scuola come attività di servizi a favore delle imprese e dei loro dipendenti.
Notevole impulso è stato dato alle attività di aggiornamento e riqualificazione professionale rivolte a tutte le figure che intervengono nel ciclo produttivo dell’impresa edile: imprenditori, impiegati, operai, favorendo, in questo modo, la creazione di contatti e collegamenti più stabili tra le imprese, il sistema associativo e l’Ente.
Con l’affermazione, inoltre, dei lavori di restauro e recupero del patrimonio edilizio, la Scuola ha definito un programma di riqualificazione dei lavoratori già inseriti nel settore per rafforzare le loro conoscenze e competenze ed è impegnata a formare giovani in grado di intervenire in queste lavorazioni che necessitano di manodopera estremamente qualificata.
Per la natura paritetico-sociale dell’Ente, la Scuola è particolarmente privilegiata nel rapporto con gli organismi comunitari ed, in special modo, con il Fondo Sociale Europeo, che da anni contribuisce a finanziare le iniziative formative promosse.

Per terminare un’ultima considerazione: l’Ente Scuola Edile Salerno, in questi venti anni, ha raggiunto positivi risultati ed è in grado di garantire qualità nella gestione dei processi formativi e nei rapporti con i suoi interlocutori istituzionali (Regione Campania, Istituzioni culturali e scientifiche, Formedil nazionale ed altri).

Il direttore
Orlando Vitolo

 
Link correlati
Ambiti di competenza
Statuto
La sede
Il progetto
 
 
FORMEDIL
Ente nazionale per l'addestramento professionale nell'edilizia.
RE.FOR.ME
Una rete comune per la formazione ed il restauro in Europa.
ASSOCIAZIONE IMPRENDITORI EDILI SALERNO
FILCA CISL
FENEAL UIL
FILLEA CGIL
AIF - Associazione Italiana Formatori
ESES
Ente Scuola Edile Salerno

Servizi formativi per il
settore delle costruzioni

Via Cerzone, Brignano Superiore - Salerno (SA)
Tel. 089.4826322
Fax 089.4826329